10.NOV.2007   19.GEN.2008

PATTY CHANG AND DAVID KELLEY
FLOTSAM JETSAM

Flotsam Jetsam è un progetto video installativo di Patty Chang e David Kelly, entrambi artisti americani.
L’esposizione coinvolge entrambi i piani della galleria:
il piano superiore ospita la proiezione del film Flotsam Jetsam insieme ad una documentazione fotografica ad esso relativa; il piano sottostante invece si fa teatro di una particolare scelta installativa composta da due ampi letti ad acqua, adagiandosi sui quali è possibile fruire del documentario sperimentale propedeutico alla realizzazione dell’intero progetto. Inoltre, percorrendo lo spazio sarà possibile imbattersi nella ricostruzione di un sottomarino, perno fondamentale della narrazione filmica. Flotsam Jetsam, (relitti galleggianti), è un progetto video prodotto nella zona della diga delle Tre Gole sul fiume Yangtze in Cina. Terminata nel 2004, la diga delle Tre Gole è il più grande agglomerato di cemento dell’intero pianeta. La diga ha lasciato sulla sua scia 400 miglia di panorama sommerso e dislocato 1.4 milioni di persone. Il paesaggio, ora sommerso, ha assunto una caratteristica nostalgica ed immutabile, caratteristica propria del sogno e della memoria. Questo lavoro analizza il rapporto tra paesaggio e identità nell’ambito dei grandi cambiamenti infrastrutturali subiti dal sito delle Tre Gole. Il video documenta il processo di costruzione di un sottomarino, la sua partenza al di sotto della diga, il suo percorso lungo il fiume e attraverso le chiuse fino al bacino idrico. Nel mondo sommerso lo spazio è quello dell’immaginario, il sottomarino è uno strumento per osservare questo spazio psicologico, è una metafora dell’esplorazione del subconscio, dello stato interiore. Altre testimonianze e rappresentazioni si intrecciano alla video narrazione di questo percorso: sogni raccontati durante sedute di psicoterapia eseguite in una piscina, la rappresentazione di un’opera teatrale in un cantiere navale, la voce degli attori che si esprime sullo sviluppo e lo scopo della realizzazione del video. Queste narrazioni frammentarie nella lingua locale si combinano con il viaggio del sottomarino, costituendo un terzo racconto che riguarda il collegamento fra paesaggio e immaginazione; il paesaggio sommerso della Diga delle Tre Gole rappresenta lo stato interiore, il sogno. Il progetto trae ispirazione da un’ampia raccolta di fonti comprendenti le poesie scritte dal Presidente Mao sul fiume Jangtze, “20000 leghe sotto i mari” di Jules Verne, i modani reportage sullo sviluppo economico e gli scenari immaginari della modernizzazione dell’Asia.


inizioindietro